Gaetano Anzisi

Aiutiamo l’Ospedale Pediatrico bambino Gesù a mantenere la Casa Accoglienza Bellosguardo


Sul Blog iMazza ho trovato questo interessante post per fare una donazione alla Casa Accoglienza Bellosguardo dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù.
La particolarità è l’iniziativa completamente spontanea nata dal Blog iMazza utilizzando un sito per la raccolta fondi: infatti tramite Fundable.com è possibile aprire una sorta di conto corrente per la raccolta di fondi. Solo se si raggiunge una certa cifra i soldi vengono effettivamente addebitati sul conto Paypal e quindi possono essere donati per l’iniziativa.

Io non conoscevo la Casa di Accoglienza Bellosguardo. E’ una Casa per restituire calore alle famiglie meno abbienti, provenienti da tutta Italia e dai Paesi più poveri del mondo, con bambini ricoverati per lo più nei reparti di oncologia, cardiochirurgia e chirurgia neonatale. Famiglie accolte gratuitamente anche per periodi di 7-8 mesi.

La Casa Accoglienza Bellosguardo, una villa degli anni ’20 di 1.200mq, immersa in un parco secolare, è composta da 17 stanze attrezzate per i disabili, ciascuna con tre letti, bagno, angolo cottura, e da ampi spazi comuni. Oltre all’alloggio è garantito un servizio accoglienza 24 ore su 24 e un servizio navetta da e per l’Ospedale.

Aiuta l’Ospedale a garantire ospitalità e sostegno a queste famiglie per evitare loro che, alla difficile esperienza del ricovero del proprio figlio, debba sommarsi il disagio di dolorose e lunghe separazioni.

Aiutaci a mantenere la nostra Casa Accoglienza:
Con 19€ puoi assicurare un giorno di ospitalità a un familiare.
Con 57€ puoi assicurare un giorno di ospitalità a un nucleo familiare composto da 3 persone: a un bambino in regime di day hospital accompagnato dai propri genitori, oppure a papà, mamma e fratellino, o sorellina del piccolo ricoverato, permettendo loro il ricongiungimento familiare.
Con 133€ garantisci l’alloggio di un familiare per una settimana.
Con 570€ garantisci l’alloggio di un familiare per un mese.
Con 960€ garantisci un giorno di ospitalità e conforto a 51 familiari dei nostri piccoli pazienti, provenienti da tutta Italia e dai Paesi più poveri del mondo.

Banzai e Paolo Ainio

Paolo AinioLa holding Banzai guidata da Paolo Ainio è al quarto posto, dopo Telecom, Wind e Gruppo Espresso, tra i grandi gruppi italiani sul Web. La sfida è quella, come dice Ainio, di: “…presidiare e valorizzare le dinamiche dell’online publishing verticale, dove è centrale l’utente e non il mezzo. Le marche, gli utenti e in parte gli stessi gruppi editoriali tradizionali hanno già smesso di ritenere internet una nicchia e lo considerano il mercato del futuro, con interessanti prospettive di sviluppo” era un rumor degli ultimi mesi ma oramai è ufficiale il ritorno di Paolo Ainio con il suo nuovo Gruppo: “…siamo il concentrato italiano di talenti editoriali, creativi e tecnologici più importante del mercato internet…”. E’ una notizia di quelle importanti per il Web italiano. Di seguito un pò di rassegna stampa:

1 iPhone su 4 è “craccato”

iPhoneScomparsi. Ben 1,7 milioni di iPhone su 3,7 venduti nella seconda metà del 2007. Ma non sono stati rubati…” Secondo l’articolo del Sole 24 ore la Apple si è accorta che dei 3,7 milioni di iPhone venduti solo 1,7 milioni sono stati attivati con i vari contratti con gli operatori mobili cui l”apparato è legato nei vari Paesi in cui è venduto. Di questi iPhone scomparsi, circa 1 milione, sarebbero stati ‘craccati’ cioè sbloccati e quindi utilizzabili con qualsiasi SIM. Il danno è sostanziale, perché Apple continua a percepire una percentuale mensile su ogni telefono venduto dagli operatori e lo sblocco illegale porta via centinaia di milioni di dollari di fatturato all’azienda. Povero Steve Jobs 🙁

Web 2.0 workplaces

Il capofamiglia degli iMazza mi ha girato un link ad un post molto interessante che racconta gli uffici delle aziende più famose del Web 2.0 come Facebook, Netvibes, Twitter , Lastfm e Flickr. Quello che colpisce è l’età delle persone, il loro look, gli ambienti di lavoro di società che sono quotate milioni di euro. Ci si aspetta manager over 70 con i capelli bianchi in giacca e cravatta, uffici grigi con stanze a perdita d’occhio…insomma l’ufficio medio italiano. Ma La realtà è diversa:

  • un 40enne è ‘anziano’ in questi ambienti di lavoro, spesso è l’amministratore delegato
  • la maggior parte dei dipendenti ha un ‘età compresa tra i 19 e 25 anni
  • gli orari di lavoro sono elastici, si entra tardi la mattina ma non esiste un orario di uscita certo
  • l’abbigliamento è molto casual e ‘stiloso‘, la cravatta e la camicia sono delle punizioni da indossare, delle vere punizioni corporali
  • la tecnologia è parte integrante dell’ufficio (la apple regna sovrana e gadget di ogni tipo)
  • l’oggettistica sulle scrivanie, l’arredamento è minimalista e richiama personaggi dei fumetti, videogames e personaggi del cinema
  • alla macchinetta del caffè non si parla di calcio, ma della nottata davanti all’ultimo videogames uscito per la XBOX 360

Anche nel nostro Bel Paese dove il Presidente della Repubblica ha 84 anni esistono luoghi come questo. E per me che non so un accidente della SERIE A è una grande fortuna!

Head Quarter Prodigi WebHead Quarter di Prodigiweb: ecco cosa vedo dalla mia postazione di lavoro.

Widget and Gadget

Come avete potuto notare sulla spalla sinistra del blog è presente un’area dedicata ai Widget e Gadget. Nell’ordine troverete:

  • My LinkedIn Profile – con il mio profilo progessionale (curriculum vitae, scuola ed i miei contatti di lavoro)
  • Fringami – per promuovere chiamate gratuite tramite smartphone dotati di connessione wi-fi
  • Get My Widget – per chi volesse inserire sul proprio spazio web i miei post
  • See my bookshelf – un social network dedicato al mondo dei libri e della lettura
  • Google Calendar – per consultare il mio calendario pubblico per sapere i miei impegni
  • iGoogle – se volete potete aggiungere un box con gli ultimi post sulla vostre pagina personale di iGoogle
  • Flickr – per vedere il mio photo album
  • LastFM – per scoprire e ascoltare la mia musica preferita
  • Facebook – il social network per eccellenza anche se non lo frequento molto…

Insomma avete modo di violare la mia privacy come più vi aggrada!

Chickipedia: wiki woman data base

Angelina Jolie“Chickipedia is the world’s largest web-based, women-based, wiki-based database of hot chicks on the planet. It is entirely user generated…” Ebbene si su questo sito potrete trovare immagini, video e tante curiosità delle donne famose. La banca dati si basata sul sistema wiki dove sono gli utenti stessi che alimentano le schede descrittive delle donne mozza fiato. Una curiosità tra i criteri di ricerca è possibile cercare inserendo come valore le misure…

Italia SI Italia NO Italia IT

logo italia.itOggi è un giorno triste. Sono andato come tutti i giorni sul mio sito preferito digitando www.italia.it e come mio grande stupore non si visualizzava più il portale italiano da 45 milioni di euro. Ho conservato sul mio blog con la foto alla vostra sinistra il ricordo almeno del logo unico e stupendo nel rappresentare il suo patriottismo nazionale. Speriamo che i nostri politici pensino di dare in appalto al più presto un nuovo progetto milionario. Il logo potrebbe essere Italia2.0 🙂
Leggetevi su Scandalo italiano tutta la vicenda. Vi dico solo che prima di sparire dalla rete senza nessuna comunicazione al suo pubblico era stato occultata la sezione chi siamo…Ma internet ha una sua memoria e non dimentica!

Chi siamo
Per informazioni:
Raggruppamento temporaneo di Impresa:
IBM S.p.A.
ITS S.p.A.
Tiscover
Innovazione Italia

Redazione
Direttore editoriale: Valerio Imperatori
Vice direttore editoriale: Marta Rossato


Capo redattore: Luca Palamara
Segreteria di redazione: Claudia Galletta
Redattori:
Dora Barone
Mariagiovanna Capone
Lorenzo Caputo
Giovanni Nicois

Grafica: Emilio Di Donato
Ricerca iconografica: Susy Astone

Traduzioni: Francesca Zezza

Controllo qualità:
Adriana Correale
Paolo Correale
Giuseppe Golia
Maria Lo Basso

Supporto tecnico:
Alessia Saleri

Recruitment: Serena Santucci

Fotografie e filmati:
Foto Alinari
Agenzia fotografica Contrasto
Agenzia fotografica Corbis
Agenzia fotografica Photopolis
Agenzia fotografica Fotolia
Ansa
Studio di registrazione Gree Movie Group S.p.A.
Studio di registrazione Cat Sound s.r.l.
Andrea Forlani

Hanno collaborato:
Studio Agorà
Claudia Buccellati
Gabriella Calò
Mauro Covacich
Marina Dx{2019}Apice
Germana Luisi
Antonio Mango
Annalisa Palmieri
Espedito Pistone
Fiorella Taddeo
Marina Tagliaferri

Macbook Air

MacBook AirEra solo un rumor sulla rete: il notebook più piccolo al mondo ma con lettore ottico esterno. Da ieri è diventato realtà con la presentazione ufficiale di Steve Jobs. Sul sito Apple.com è possibile vedere un video di presentazione e scorrere le sue caratteristiche principali e ovviamente pre-ordinarlo. Sarà disponibile tra un paio di settimane… E’ alto al massimo un paio di cm pesa poco più di chilo, la tastiera si illumina al buio, il mouse pad consente di ruotare le foto e di fare lo zoom su pagine internet, doc e foto. Se già l’iPhone aveva fatto scalpore anche il Macbook Air si farà sentire!