Gaetano Anzisi

Noverca, Fring e iPhone

Avevo parlato in questo post di Noverca e della possibilità per i telefoni dotati anche di connessione wi-fi di utilizzare un client per effettuare telefonate a costi estremamente vantaggiosi tramite il protocollo VOIP (voice over ip e cioè telefonate tramite Internet). Ho utilizzato il servizio di noverca con il mio telefono cellulare Nokia E51 ma da qualche mese ho acquistato un iPhone e non riesco ad utilizare il servizio VOIP con la stessa facilità di prima. Purtroppo non esiste un applicazione ufficale rilascita da Noverca e quindi ho configurato il servizio tramite Fring ma spesso cade la linea o addirittura non riesco ad effettuare la telefonata…Ho installato il client sul mio MacBook e funziona molto bene ma io vorrei poter usare il servizio in mobilità!

Questo è un appello a Noverca: cosa aspettate a sviluppare un applicazione da rilasciare sull’Appstore di Apple per l’iPhone?

Aggiornamento software 2.2 per iPhone

E’ stata rilasciata dalla Apple l’aggiornamento software 2.2 dell’iPhone. Ci sono molti miglioramenti sulla stabilità dell’apparato ma la novità più succulenta è l’ulteriore sviluppo di Google Maps con lo ‘street view’ e molte nuove funzioni come l’invio delle coordinate di un luogo di interesse ad un altra persona via mail. Per gli utenti iPhone che hanno sbloccato il terminale (jailbroken) non aggiornate il firmware alla versione 2.2 altrimentono perderanno Cydia, Installer e tutti i programmi installati non da App Store!

Google Mobile App e voice search

Ha fatto il giro del mondo e della Rete la notizia della settimana scorsa dell’arrivo della funzione di ricerca vocale tramite l’applicazione Google Mobile per iPhone. Ho sentito molte persone dire il ‘melafonino’ non ha i comandi vocali ed io ho sempre saputo che sul terminale mobile della Apple si deve solo aspettare che i servizi vengano sviluppati. Adesso si può cercare un contatto, un luogo sulle mappe, una mail attraverso i comandi vocali ovviamente il tutto combinato con la localizzazione!
Per ora è in ritardo l’aggiornamento dell’applicazione ma potete vedere il video:

Web 2.0 summit 2008 – iphone future

Ralph de la Vega ha parlato degli scenari futuri dell’AT&T e dell’iPhone durante il Web 2.0 summit 2008 che si è tenuto lo scorso week end in California. Ralph non è un porno attore ne un personaggio uscito da un film di Tarantino 🙂 ma è il CEO-Mobility and Consumer Markets dell’AT&T e, durante il summit, ha presentato uno scenario di domotica completamente controllato attraverso un Apple iPhone. Si potranno infatti chiudere porte e finestre; spegnere le luci; accendere, spegnere e programmare gli elettrodomestici; gestire le fonti multimediali come la musica ed i video e quant’altro. Non è un futuro lontano e impossibile, dice Ralph de la Vega, servono soltanto molti soldi per poter portare avanti il progetto. Il terminale mobile di Cupertino è un concenntrato di tecnologia in grado di essere aggiornato e modificato in base alle specifiche esigenze di un determinato servizio. Sono un possessore di un iPhone 3G e posso garantirvi che è una vera e propria piattaforma multi-media e multi-servizi. C’è tutto quello che può essere utile per un business man, un video gamer, un appassionato di musica e di film, è possibille leggere ed editare documenti, navigare su internet e tenersi in contatto sui social network…non ha limiti se non quelli di sviluppo delle applicazioni da parte della casa madre oppure di terze parti.

Vcast: web tv con videoregistratore e tv mobile per iPhone

Il sito web Vcast offre un servizio comodo per chi non può fare a meno della tv: è possibile consultare i vari palinsesti e soprattuto registrarli e quindi vederli successivamente. Una semplice interfaccia tipo videoregistratore VHS permette di programmare la registrazione. Per chi poi possiede un iPhone può tramite l’applicazione My TV accedere al profilo che si è creato sul sito Vcast e vedere i programmi che registrati direttamente dal proprio terminale mobile sincronizzandoli anche sulla propria libreria iTunes.

Molto rumore per nulla: la saga dell’iPhone e dei cravattari Tim e Voda

Acquistare un iPhone sembrava un impresa eroica per pochi uomini scelti. Prima dell’11 luglio se ti recavi in un negozio TIM o Vodafone si narravano leggende, si facevano prenotazioni su pezzi di carta…Venerdì sono passato in un negozio Vodafone sulla Tiburtina ed ho acquistato un “melafonino” in 3 minuti…Ieri in centro a via del corso nel negozio TIM la vetrina era piena di “melafonini” bastava entrare e pagare!

Insomma molto rumore per nulla.

Si è creata una specie ricerca compulsiva per garantirsi un iPhone…Volete sapere com’è? E’ uguale al versione americana, è più leggero ha la scocca posteriore in plastica, funziona con qualsiasi SIM, ha un sistema di localizzazione GPS+WIFI+GSM molto preciso, è troppo legato ad iTunes per le impostazioni e le modifiche, mi piace il fatto che è stato ‘aperto’ agli sviluppatori e quindi ora è possibile scaricare (libere o a pagamento) varie utilities. Non so molto di più anche perché non è mio e l’ho potuto toccare poco 🙂

La Potenza della Rete: l’Antitrust indaga sulla commercializzazione dell’Iphone grazie alle migliaia di firme raccolte su Internet.

Oggi è l’iPhone Day e l’Antitrust ha deciso di avviare una pre-istruttoria per verificare una possibile posizione dominante dei due unici operatori che attualmente commercializzano l’iPhone 3G, Tim e Vodafone. Il motivo di questa ‘indagine’ è dovuta alla raccolta di numerose firme sulla Rete (e non solo) per denunciare l’atteggiamento di duopolio delle due Telco italiane che hanno avuto l’esclusiva della commercializzazione del melafonino della Apple. Il motivo è il prezzo superiore alla media europea del prezzo per l’acquisto dell’apparato combinato a dei contratti che includono traffico voce e dati.Uno dei siti web più attivi è stato iPhoneAffossato che ha raccolto 7686 Firme. Comunque polemica a parte dell’iPhone non si ha traccia. Lo puoi prenotare, acquistare online sul sito Vodafone ma il telefono non lo vedi se non in foto.

iPhone 3GL’iPhone che aspettavate.In arrivo l’11 luglio.
Ma non si sa di che anno!!!
La Apple solo in Italia doveva vendere l’iPhone tramite la sua rete di dealer power reseller, così sta facendo una gran brutta figura avendo dato in mano a TIM e Vodafone la gestione.

iPhoneAffossato.com

Su questo sito è possibile sottoscrivere una petizione contro i vergognosi piani tariffari di TIM e Vodafone per il lancio in Italia dell’iPhone 3G in Italia.

Petizione contro le tariffe di TIM e Vodafone per l’iPhone 3G in Italia

Con questa petizione vogliamo dichiarare la nostra indignazione contro la politica tariffaria che TIM e Vodafone hanno deciso di applicare nella vendita dell’iPhone 3G. Abbiamo atteso oltre 1 anno e mezzo per avere l’iPhone in Italia, esattamente dal gennaio del 2007, quando Apple lo lanciò per poi venderlo a giugno solo per gli USA.


Dopo tanta attesa apprendiamo che le tariffe di TIM e Vodafone sono molto sconfortanti, soprattutto alla luce della crisi economica che riduce il potere d’acquisto delle famiglie. Riteniamo che le attuali tariffe di TIM e Vodafone porteranno danni all’immagine che Apple ha costruito per il telefono, danneggiando la fidelizzazione dei clienti e la diffusione della piattaforma sul territorio. Siamo delusi e sconcertati perchè molti di noi dovranno rinunciare all’acquisto dell’iPhone 3G e riteniamo che questa politica affossi la diffusione del telefono in Italia, portando i cittadini italiani ad essere ancora una volta l’ultima ruota del carro mentre negli altri Paesi europei e mondiali (ben 22 dall’11 luglio) potranno beneficiarne di tutti gli aspetti del telefono.


Perchè dobbiamo essere sfruttati mentre i cugini inglesi possono beneficiare delle tariffe di O2?
http://www.o2.co.uk/iphone/paymonthly


E i cinesi delle ottime applicate ad Hong Kong?
http://iphone.three.com.hk/website/en/iplan.html


Gli olandesi con le agevoli tariffe di T-Mobile?
http://www.t-mobile.nl/iphone/tarieven.html


Si potrebbero fare tante altre comparative, ma la conclusione è che le tariffe di TIM e Vodafone sono altissime. Per tale motivo chiediamo che siano riformulate e rese più conformi al mercato italiano pena una nostra azione di boicottaggio nell’acquisto dell’iPhone 3G.


Sperando in un reale interessamento.


Leggi la lettera a STEVE JOBS

Prenotare iphone 3g in un centro tim

Oggi mi sono recato in un centro tim (viale liegi – roma) per prenotare un iphone 8giga. Dopo 40 minuti di attesa ho espresso la mia intenzione di prenotare un iphone. Il negoziante ha tentato di accedere tramite pc ad un sistema x la prenotazione ma con scarsi risultati. Alla fine ha preso un pezzo di carta strappato e mi ha chiesto nome, cognome e numero di cellulare dicendomi:”la chiameremo appena possibile e mi raccomando a mezzanotte del 10 ci vediamo qui davanti x il grande evento”. Non ho parole ma so che se mi dovessi trovare a passare da quelle parti farò prima una bella scorta di ostaggi e uova! La apple era un’azienda seria anche per il lancio di un nuovo prodotto…ma perché hanno permesso al Sistema Italia di mettere le mani sul sto business?