Gaetano Anzisi

Facebook Lite

Per ora solo per alcuni beta tester è disponibile una versione ‘fat-free‘ di Facebook: si chiama Facebook Lite e potete trovarla al seguente indirizzo http://lite.facebook.com/. Per potervi accedere e provarla in anteprima dovete prima modificare dalle vostre impostazioni la lingua da ‘italiano’ a ‘english uk’. Mark Zuckerberg sembra essersi ispirato a Twitter per la sua semplicità e immediatezza di utilizzo. Chissà se diventerà la nuova interfaccia di Facebook oppure un’opzione delle impostazioni.

Ma.gnolia is out of order

Ma.gnolia, la web company che offriva il servizio di social bookmarking, è offiline da qualche giorno e probabilemente non potrà più offrire il servizio ai suoi utenti. Infatti ha perso tutti i dati degli utenti cioè tutti i preferiti salvati e condivisi dagli utenti su Internet e non è stato possibile recuperarli. Sul sito si trova infatti un messaggio di testo ed un video dove Larry Halff il fondatore di Ma.gnolia spiega imbarazzato cosa è successo. A quanto pare l’intera infrastruttura tecnologica era sotto dimensionata e aveva due mini mac che facevano il backup. Saranno contenti quelli di Delicius che non avranno più un importante concorrente su Internet.

User Experience Treasure Map – Semanticstudios

user experience treasure mapPeter Morville sul sito semanticstudios racconta del libro che sta scrivendo inseme a Jeffery Callender: è una specie di storyboard che racconta la web user experience dando preziosi conisgli su come progettare e soprattutto come interpretare l’esigenza dell’utente. L’immagine che ho riportato è un mappa del tesoro che racconta in sintesi cosa c’è (o dovrebbe esserci) dietro la realizzazione di un sito web…

Non so se questo libro è rivolto agli addetti ai lavori oppure se è rivolto a tutti i clienti che esprimono giudizi personali quando vedono un layout grafico 🙂

Pervasive IA – Terzo Summit Italiano di Architettura dell’Informazione

Si terrà a Forlì il 20 e il 21 Febbraio 2009 all’auditorium Cariromagna il terzo Summit italiano di rchitettura dell’Informazione. E’ un’iniziativa unica e importante nel panorama italiano e bisogna esserci.
Riporto il programma (in corso di definizione) delle due giornate di incontri:

Venerdì 20 febbraio 2009

8.30 – 9.00 Registrazione dei partecipanti
9.00 – 9.30 Saluti e apertura dei lavori, Board
9.30 – 10.15 Joe Lamantia, Reinoud Bosman
Co-evolution of a Socially Rich Game Experience and Community Architecture
10.15 – 10.45 Intervento 1
10.45 – 11.15 Intervento 2
11.15 – 11.45 Coffee break
11.45 – 12.15 Intervento 3
12.15 – 12.45 Intervento 4
12.45 – 13.15 Intervento 5
13.15 – 14.45 Pranzo
14.45 – 15.30 Intervento 6
15.30 – 16.00 Intervento 7
16.00 – 16.30 Coffee break
16.30 – 17.30 Fifteen Minute Papers
Interventi 8, 9, 10, 11
17.30 – 18.15 Søren Muus
EuroIA Network Initiative: Building the European Information Architecture Community

Sabato 21 febbraio 2009

9.30 – 10.15 Intervento 12
10.15 – 10.45 Intervento 13
10.45 – 11.15 Coffee break
11.15 – 11.45 Intervento 14
11.45 – 12.15 Intervento 15
12.15 – 12.45 Intervento 16
12.45 – 13.15 Chiusura dei lavori e Five Minute Madness

LittleBigPlanet: il 2.0 approda nei video games

littlebigplanet

E’ difficile spiegare questo gioco: è fantastico nel senso letterale del termine. E’ possibile creare dei mondi nei quali giocare, personalizzando tutto nei più minimi particolari. Diciamo che questo poteva essere già fatto da tempo nei video giochi ma questi mondi possono essere pubblicati su YouTube oppure su Flickr ed essere condivisi con altri videogiocatori. E’ già diventato un fenomeno mondiale per la sua creatività, libertà e meraviglia che può suscitare nel profondo dell’animo di ogni giocatore. Media Molecule ha realizzato qualcosa di unico e speciale diverso dagli altri video giochi. Non c’è quella violenza degli spara tutto, quell’adrenalina dei simulatori ma una dinamica di gioco incredibile: puoi decidere come vestire il tuo Sackboy (è il personaggio di pezza con il quale muoversi nel gioco) e poi creare oppure utilizzare uno dei 50 mondi fantastici già presenti. Ovvimente puoi creare un sackboy cattivo e un mondo terrificante!!! I mondi sono costituiti di cartone, liuta, gomma, spugna, cartapesta e tanto altro e dovrai intergire con questi materiali per poter avanzare nei vari ambienti. sackboy

ATTENZIONE questo non è un gioco per i ‘cheap gamer‘ (cioè quei giocatori che saltano i filmati introduttivi, non leggono i tutorial, premono il tasto ‘start’ ed iniziano a giocare premendo i bottoni del joypad a caso) non è un gioco immediato, devi rilassarti, scegliere o creare il personaggio ed il tuo mondo ma soprattutto devi utilizzare la tua intelligenza per superare superifici scivolose oppure dove rimbalzi, strane macchine che si muovono dove aggrapparti e sfruttare i loro movimenti per superare il quadro. Il fenomeno è esploso in modo esponenziale: tra i tanti video che girano sul web c’è quello della proposta di matrimonio fatta tramite un video gamer di LilttleBigPlanet alla sua ragazza!

Google Maps Street View di Roma e le signorine 2.0

Da qualche giorno su Google Maps è possibile vedere Roma con la funzione ‘street view’ e cioè tutta la città con fotografie in 3D. Qui uno scorcio della Salaria all’altezza dell’aeroporto dell’urbe con delle simpatiche signorine che aspettano l’autobus…

Blog il meglio della rete + il peggio della tv

Avevo già segnalato un programma molto interessante su RAI4 il nuovo canale digitale di Mamma Rai: si chiama Blog ed una una sorta di Blob del web da guardare comodamente seduti sul proprio divano davanti alla TV. E’ un esperimento interessante e si fa guardare. Su sito Blog4you è possibile caricare o segnalare video che saranno poi selezionati dalla redazione per le puntate che sono trasmesse ogni sera alle 19.30 circa. Di seguito la puntata di ieri sera, merita il tizio che suona The Final Countdown dei mitici Europe.